incubo criminale

31.03.2016 20:31
incubo criminale
 
come cazzo son finito in mezzo a questa piazza son sdraiato in terra non capisco nulla
un cane che mi lecca e poi mi piscia in faccia, a stentoni io lo caccio e lui mi abbaia.
fatto o non fatto mi rialzo e basta, un signore che passando dice "ma senti come puzza!"
sembra un incubo per svegliarmi mi schiaffeggio ma la gente osserva , sembro un criminale!
sono sveglio ma non è più reale, sono veramente io, chi mi può aiutare.
 
Cammino barcollando e poi mi sbatto al muro, l'orologio fermo alle due di notte ma non c'è nessuno, un posto aperto forse c'è qualcuno entro dentro al chiosco implorando aiuto!
il barista che mi prende dal maglione e poi mi lancia , lanciandomi esclama "non entra questa feccia,vai via!"
sembra un incubo per svegliarmi mi schiaffeggio ma la gente osserva , sembro un criminale!
sono sveglio ma non è più reale, sono veramente io, chi mi può aiutare.
 nell'angolo c'è un tipo strano mi dice "chiedo scusa mi daresti una mano?"
mi avvicino e dalla giacca toglie un coltello , io rimango li
lo crepo a pugni senza dargli un momento per spiegare, per azionare il suo cervello
un uomo passa e dice "cazzo è morto"
cammino pieno di sangue verso il sexyshop
la polizia che mi insegue col kalashnikov
manco fossi un bastardo ubriaco lancia molotov
mi nascondo come lupin rapinando l'unipol
ma mi trovano e poi mi menano
mi difendo dicendo sempre no
sono messo sotto torchio strappazzato ed insultato
poi mi passa affianco quel tipo ma era morto?
sorridendo fa il cazzaro e poi mi mostra il dito medio
guarda il cielo sorridendo e canta "son risorto"
apro gli occhi vedo lei, il mio cuscino
"è un brutto sogno"